“Le parole sono importanti” alla Camera: l’invito

Sono felice di invitarti alla presentazione del libro “Le parole sono importanti. I politici italiani alla prova della comunicazione”, che si svolgerà alla Camera dei Deputati giovedì 20 ottobre, alle 12,30.

Interverranno (nella foto da sinistra a destra): Pierluigi Battista, editorialista del Corriere della Sera, Enrico Letta, deputato del Partito Democratico e Beatrice Lorenzin, deputato del Popolo della Libertà.

La presentazione si svolgerà nella Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio.

L’evento si svolge nell’ambito della terza edizione di Il volume della democrazia – Giornate del libro politico a Montecitorio.

Il festival è organizzato dalla Presidenza della Camera dei Deputati in collaborazione con l’Associazione Editori Italiani (AIE) e l’Associazione Librai Italiani (ALI).

In occasione della manifestazione l’accesso alla Camera dei Deputati sarà libero dall’ingresso di Piazza Montecitorio.

Qui trovi l’invito, clicca per ingrandire l’immagine.


Perché dobbiamo ridurre il debito pubblico?

A volte siamo portati a pensare che, in in fondo, il debito pubblico, proprio perchè “pubblico”, non è di nessuno, che alla fine non è così grave. Ma non è così.

Questo estratto di “La finanziaria siamo noi”, di Stefano Lepri, mostra in maniera evidente cosa significa, concretamente, per ciascun italiano avere un debito pubblico così alto.

Il dato si riferisce al 2008, quindi prima che la speculazione finanziaria si accanisse sull’Italia. È ragionevole pensare che il debito incida oggi in misura ancora superiore sul bilancio dello Stato e quindi impedisca di destinare risorse a investimenti e spese più utili per la vita dei cittadini e lo sviluppo del Paese.

Se l’articolo ti è sembrato interessante condividilo con i tuoi amici


Il sedicenne che incanta i Labour

dal mio blog su Linkiesta

Come ha fatto un adolescente a calamitare l’attenzione di una platea tendenzialmente disinteressata ai “pesci piccoli” come è quella di un congresso politico?

Continua a leggere…


Le parole sono importanti alla Camera dei Deputati

Il libro “Le parole sono importanti” è stato scelto per essere presentato alla Camera dei Deputati nell’ambito della terza edizione di Il volume della democrazia – Giornate del libro politico a Montecitorio.

Il festival è organizzato dalla Presidenza della Camera dei Deputati in collaborazione con l’Associazione Editori Italiani (AIE) e l’Associazione Librai Italiani (ALI).

La presentazione del mio libro si svolgerà a il 20 ottobre alle 12,30 a Montecitorio. Presto ti potrò dare qualche dettaglio in più sui relatori e sul programma.


Una recensione di Corrado Augias per “Le parole sono importanti”

Oggi Corrado Augias dedica la sua rubrica “La mia Babele” su il venerdì di Repubblica a “Le parole sono importanti”, di cui propone una lunga recensione.

Il saggio di Gianluca Giansante, scrive Augias “analizza il linguaggio della politica, lo smonta,

Continua a leggere…


Un’intervista a l’Unità su comunicazione e politica

La comunicazione del Pd, della Lega, di Berlusconi e Futuro e Libertà. E molto altro in un’intervista che ho rilasciato a Roberto Carnero per l’Unità

Continua a leggere…


Tre elementi per convertire un fallimento in successo

“Decidere di abbandonare l’università è stata la decisione più importante della mia vita”. Lo racconta Steve Jobs in uno dei suoi discorsi più noti. Scopri quali sono gli elementi che gli hanno permesso di trasformare un evento potenzialmente negativo in un elemento positivo

Continua a leggere…


Trasforma in pregi i tuoi difetti

dal mio blog su Linkiesta

Peter Falk aveva un occhio di vetro e veniva deriso quando diceva che voleva recitare a Hollywood. “Con lo stesso prezzo posso avere un attore con due occhi” gli disse un produttore scartandolo a un provino. Eppure è riuscito a regalare ai pubblici di tutto il mondo momenti indimenticabili di cinema e di televisione facendo del suo sguardo sghembo un marchio di fabbrica

Continua a leggere…


“Armageddon” e “Titanic”: ma la crisi non è solo un film

Pubblicato su Linkiesta

Giulio Tremonti ha detto che siamo sul Titanic. Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha paventato l’Armageddon, la fine del mondo rappresentata nella Bibbia. In entrambi i casi, in realtà, si evoca in tutti una memoria cinematografica, falsamente rassicurante: perché questo non è solo un film.

Continua a leggere…


La vita è troppo breve per fare un lavoro sbagliato

dal mio blog su Linkiesta

Una delle migliori campagne che ho visto di recente l’ha realizzata un’agenzia per il lavoro tedesca. Il claim scelto è “la vita è troppo breve per fare il lavoro sbagliato”. Per il resto non c’è bisogno di commenti, le immagini parlano da sole.

Continua a leggere…